fbpx

Immagine

Banner Mailchimp

Non sono solo i romanzi a poter… Spaventare!

Banner Mailchimp

Cari amici e lettori, come ogni festività, cerchiamo sempre di organizzare qualche attività o promozione, e questo Halloween 2017 non poteva certo essere un’eccezione! Abbiamo quindi pensato di proporvi una selezione di sei tra i nostri più fortunati libri: Guerra e Architettura di Lebbeus Woods, Topie Impitoyable di Léopold Lambert, La rivincita del paganesimo e La specie artificiale di Riccardo Campa, Re-Act di Gianpiero Venturini e Carlo Venegoni e Lezioni dalla fine del Mondo di Alessandro Melis ed Emmanuele Jonathan Pilia!

Gli sconti sono davvero succosi, penso che dovreste dargli un’occhiata 😉

18951494_10155360945653407_7801467027555837841_n

“PANARCHIA” su GLI STATI GENERALI!

18951494_10155360945653407_7801467027555837841_n

Su “Gli stati generali“, Enrico Pitzianti, è tornato a scrivere su PANARCHIA. Questa volta Pitzianti esprime dei dubbi, condivisi con l’autore del libro Gian Piero de Bellis.

 

Lo spazio che separa le idee politiche dalla loro possibile applicazione risiede nell’interpretazione che si darà di quelle idee – un po’ come un decreto attuativo serve a una legge emanata dal parlamento. Il come colmare questo gap di applicabilità è l’urgenza di qualunque interessato o curioso, si tratta della ricerca di un aggancio con la realtà. Ed è proprio ciò che ho fatto leggendo Panarchia: ne ho immaginato l’applicabilità, la congruenza con le regole vigenti e con l’etica che ne costituisce le fondamenta, così come ho pensato alle possibili criticità e le possibilità di “influenza” che un’idea simile potrebbe avere sul dibattito pubblico contemporaneo.

 

Vale davvero la pena di leggerla! Potete continuare qui!
E come al solito: buona lettura!

Battle_of_Pavia-794x412

“PANARCHIA” su L’indiscreto!

Battle_of_Pavia-794x412

Su “L’indiscreto“, Enrico Pitzianti, ha pubblicato una bella e lunga recensione riguardo del nostro PANARCHIA, scritto da Gian Piero de Bellis.

Tra i nuovi arrivi nella galassia libertaria c’è una formula che convince perché propone, finalmente, di prescindere davvero dal territorio. Prenderlo per quel che è, suolo calpestabile da genti diverse, non necessariamente coese, potenzialmente inconciliabili per religione, abitudini e idee politiche. La formula è adatta ai tempi – o forse è fortunata per via delle modalità con cui è riemersa dalle scartoffie di un botanico belga. Ed eccoci qui: benvenuta, “panarchia”. La proposta libertaria dove oltre al lasciar fare e lasciar passare, si prova a risolvere (assecondandola) la necessità di prescindere dal suolo su cui le idee circolano.

Vale davvero la pena di leggerla! Potete continuare qui!
E come al solito: buona lettura!

 

16804024_10209688990715683_7830528360242247946_o-770x1090

Anche quest’anno, siamo al Salone Internazionale del Libro di Torino!

16804024_10209688990715683_7830528360242247946_o-770x1090

Da giovedì 18 a lunedì 22 maggio 2017, presso il Lingotto Fiere (in Via Nizza, 280) Torna a Torino la XXX edizione del Salone Internazionale del Libro!

Da giovedì 18 a lunedì 22 maggio 2017, tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00, ci trovi allo stand Q64 (pad. 3) con tante novità, presentazioni, incontri… Faremo diverse attività online ed offline, ma i nostri eventi principali saranno tre:

 

APPUNTAMENTO DEL SALONE “IN”

  • Venerdì 19 maggio, ore 16.30 – Sala Avorio del Lingotto di Torino (dentro la fiera)
    Panarchia: un paradigma per la società multiculturale
    (a cura di D Editore ed ESCHATON)
    Con Gian Piero de BellisLeonardo Caffo, Roberto Paura e Raffaele Alberto Ventura
  • Sabato 20 maggio, ore 12.00 – 13.00 – Presso il nostro stand
    Il raduno di D EDITORE: scambiamo due chiacchere, con un piccolo rinfresco
    Con Massimiliano Ercolani, Ilaria Fini, Emmanuele Jonathan Pilia

 

APPUNTAMENTO DEL SALONE “OFF”

  • Sabato 20 maggio 2017 ore 17.00
    Presentazione del libro Il coccodrillo che voleva essere DRAGO
    Con Ilaria Fini, Luca Martini e Valerio Valentini

    presso Libreria NB:NotaBene, Luigi Des Ambrois, 2b – Torino

 

E POI:


EDITORI IN SCAMBIO

Durante il Salone Internazionale del Libro di Torino 2017, editori indipendenti si daranno appuntamento per uno scambio di stand. Per un’ora gli editori partecipanti si recheranno nello stand ospite adottando e promuovendo un titolo dell’altro editore! Noi faremo compagnia agli amici di “Carta Canta”, venerdì alle 14.30!

EDITORI IN SALDO

Durante tutta la durata del Salone Internazionale del Libro di Torino 2017, D Editore, in protesta con il disegno di legge Levi, che obbliga editori e librai a mantenere gli sconti sui libri sotto il 15%, metterà tutto il suo catalogo online a prezzo di fiera (con sconti dal 30 al 40%!)

Per tutti gli aggiornamenti sul programma del Salone clicca qui.

La fine dell’Invecchiamento @ Libreria cultora!

Giovedì 1 dicembre, alle ore 18.00, D Editore vi invita alla Libreria Cultoraper la presentazione de “LA FINE DELL’INVECCHIAMENTO”, libro evento di Aubrey de Grey e Micheal Rae. Presenterà Riccardo Campa, professore di sociologia all’Università di Cracovia e personaggio di spicco del transumanesimo al livello mondiale.

Siamo realmente condannati ad invecchiare?

“La fine dell’Invecchiamento” non è un semplice libro: è un manifesto, una chiamata alle armi, una controversa disamina sullo stato dell’arte riguardo la lotta all’invecchiamento. Nel 2007, quando questo testo venne pubblicato per la prima volta in inglese dalla St. Martin’s Press di New York, con il titolo “Ending Aging”, le reazioni furono decisamente polarizzate: da un lato, le voci contrarie si opponevano in modo talmente forte alle idee contenute in questo testo da essere oggetto di un forte interesse politico negli Stati Uniti. Dall’altra però, riuscì ad avvicinare migliaia di persone in tutto il mondo al dibattito legato alle possibilità che la scienza può offrire al genere umano. Al tempo, Aubrey de Grey presentò ad un pubblico generalista una tesi allo stesso tempo sconcertante e provocatoria: il nostro corpo non ha una data di scadenza, e, attraverso la scienza, può virtualmente vivere per sempre. Non solo: la vecchiaia è una malattia che, proprio come la poliomelite, può essere sconfitta. L’elisir di eterna giovinezza potrebbe trovarsi, tra qualche anno, tra le mani di qualche scienziato…

INFO:
Luogo: Libreria Cultora, Via Ughelli 39
Quando: Giovedì 1 dicembre, ore 18.00 – 20.00
Cosa: La fine dell’Invecchiamento, di Aubrey de Grey e Michael Rae

Come arrivare:
– Con la metro: scendere alla metro FURIO CAMILLO, e percorrere per circa 5 minuti a piedi via CESARE BARONIO
– Con l’autobus: linea 628 e linea 665, fermata TOMMASO DA CELANO – DIACONO

Noi vi aspetteremo proprio QUI: http://bit.ly/2f79jyv

wp_20161018_15_30_09_pro

Re-Act finisce su Abitare!

wp_20161018_15_30_09_pro
Sul numero 558 di Abitare, Gianpiero Venturini pubblica una bellissima recensione di ben sei pagine del nostro Re-Act. Tools for urban re-activation, intitolata Il riuso virtuoso è spontaneo, informale e collettivo! Nel testo, Venturini descrive il processo che l’ha portato a scrivere (assieme a Carlo Venegoni) questo testo sul tema emergente della riattivazione, tema che, con sempre maggiore insistenza, stanno acquistando una sempre maggiore rilevanza in tutta Europa! Eccovi un assaggio del testo di Gianpiero Venturini:

Dal 2010 al 2015 ho vissuto a Madrid. In quel periodo ho assistito alla mobilitazione pacifica chiamata 15 M, che ha sancito l’inizio del Movimento de los Indignados. Per settimane, Plaza del Sol, occupata dai cittadini, è stata centro rappresentativo riconquistato dagli abitanti. È stata l’occasione per avvicinarsi ai temi della riappropriazione urbana, in quel caso caratterizzata da un alto valore politico, economico e di protesta (civica). Attraverso quell’esperienza ho compreso che gli architetti rappresentano una percentuale minima tra coloro che si occupano di riattivazione e ho iniziato a fare ricerca sul campo.
Parte di questo personale percorso è racchiuso nelle pagine di Re-Act. Tools for urban re-activation