La nuvola purpurea

Se, di ritorno da un lungo viaggio, scoprissimo che ogni affetto, ogni amico, ogni uomo o donna che abbia mai camminato su questa terra fosse ridotto a una muta statua di carne?

Pubblicato per la prima volta nel 1901, precursore di due tra i generi letterari più fortunati della letteratura contemporanea – il postapocalittico e la climate fiction – La nuvola purpurea è la cronaca in prima persona dell’estinzione dell’umanità. Scrivendo con la foga del più potente tra i tornado, Matthew Phipps Shiel ci porta per mano nei recessi più oscuri dell’animo umano, raccontando la discesa agli inferi della follia di Adam Jeffson, l’ultimo uomo sulla terra, costretto a vivere ogni gradazione di delirio e allucinazione.

La nuvola purpurea è il romanzo che ha ispirato cinque generazioni di scrittori, da H.G. Wells a Richard Matheson, fino a Kim Stanley Robinson, e che ancora oggi riesce a stupire per la sua capacità di immergerci in un mondo i cui confini sembrano solo linee astratte.

 

IL TITOLO SARÀ DISPONIBILE DA OTTOBRE 2018

14,90

Disponibile su ordinazione

COD: MPS-001 Categoria:

Autore

Matthew Phipps Shiel

Matthew Phipps Shiel

Nato nell’arcipelago dei Caraibi, quando quel nome, Caraibi, era ancora sinonimo di avventure straordinarie e tesori nascosti, Matthew Phipps Shiel è stato uno dei più grandi innovatori della sua generazione.

Formato come medico, influenzato dalla prosa di Edgar Allan Poe e dalla poetica di Oscar Wilde, Shiel finirà per diventare uno tra gli scrittori più conosciuti del suo tempo nel mondo anglosassone.

Noto per la sua capacità di uscire dagli schemi, Shiel è oggi ricordato non solo per le sue opere, ma anche per essere stato l’iniziatore di alcuni dei generi letterari oggi più amati, tra i quali la climate fiction e il postapocalittico.

A soli quindici anni, è stato incoronato Re di Redonda, un’isola caraibica da sempre disabitata.