Illusioni

Fin dalla sua nascita, la rappresentazione pittorica è stato uno strumento per raccontare storie, miti, pulsioni. Dalle battute di caccia impresse sulle pareti di una grotta umida sino alle complesse composizioni dipinte dal più elegante degli artisti, l’arte visiva ha sempre avuto un rapporto di complicità con la parola, da un lato negandola, ma dall’altro offrendosi sempre come pretesto per una narrazione inedita.

Illusioni. Ovvero, tredici modi di raccontare quadri intende interrogarsi su quali siano i legami che si possono costruire tra parola e immagine, invitando cinque professionisti della scrittura (da Demetrio Paolin a Paolo Zardi, passando per Paola Mammini, Francesco D’Isa, Valerio Valentini e Igor Artibani) a unirsi a sette giovani voci della narrativa italiana, vincitori del concorso Ti racconto un quadro, indetto dal magazine Reader for Blind, da cui prende vita questo libro.

Che legame si può costruire tra parola e immagine?

IL TITOLO SARÀ DISPONIBILE DA INIZIO OTTOBRE 2018

14,90

Disponibile su ordinazione

COD: VV-002 Categoria:

Autore

Dario Antimi

Dario Antimi

È laureato in Storia e Critica del Cinema a Roma. Filmmaker, autore e regista teatrale, ha portato in scena nel 2015 presso il teatro Trastevere di Roma lo spettacolo d'IORAMA - Lo specchio distorto dell'io tratto da un cotometraggio da lui scritto e diretto in concorso al Roma Indipendent Film Festival nel 2012. È co-fondatore, assieme a Valerio Valentini, del magazine Reader for Blind.

Valerio Valentini

Valerio Valentini

Nato in periferia, cresciuto in provincia, Valerio Valentini (Roma, 1982) è uno dei più fedeli seguaci della laica religione del racconto. Da ormai quasi quindici anni, i suoi racconti sono sparsi in decine di raccolte e riviste. Nel 2016 fonda la fanzine Reader for Blind. Parlare non è un rimedio è il suo terzo libro.