In offerta!
copertina.cdr

La fine dell’invecchiamento

Siamo realmente condannati ad invecchiare?

Quello che avete tra le mani in questo momento non è un semplice libro: è un manifesto, una chiamata alle armi, una controversa disamina sullo stato dell’arte riguardo la lotta all’invecchiamento. Nel 2007, quando questo testo venne pubblicato per la prima volta in inglese dalla St. Martin’s Press di New York, con il titolo Ending Aging, le reazioni furono decisamente polarizzate: da un lato, le voci contrarie si opponevano in modo talmente forte alle idee contenute in questo testo da essere oggetto di un forte interesse politico negli Stati Uniti. Dall’altra però, riuscì ad avvicinare migliaia di persone in tutto il mondo al dibattito legato alle possibilità che la scienza può offrire al genere umano. Al tempo, Aubrey de Grey presentò ad un pubblico generalista una tesi allo stesso tempo sconcertante e provocatoria: il nostro corpo non ha una data di scadenza, e, attraverso la scienza, può virtualmente vivere per sempre. Non solo: la vecchiaia è una malattia che, proprio come la poliomelite, può essere sconfitta. L’elisir di eterna giovinezza potrebbe trovarsi, tra qualche anno, tra le mani di qualche scienziato…


Disponibile anche in ebook nei seguenti store:

scr2555-proj697-a-kindle-logo-rgb-lg-300x80a-300x162kobo_logo

…e in tanti altri siti!

16,90 12,90

85 disponibili (anche disponibile come ordine in attesa)

COD: AdG-0001 Categoria:

About The Author

Aubrey de Grey

Aubrey de Grey

Aubrey David Nicholas Jasper de Grey è un biochimico inglese nato a Londra nel 1963. Dopo aver studiato alla Sussex House School, alla Harrow School e al Trinity Hall di Cambridge, si interessa alla biogerontologia e allo studio dell'invecchiamento al livello cellulare e molecolare. Ha ricevuto un titolo onorifico all'università di Cambridge per la pubblicazione della sua teoria The Mitochondrial Free Radical Theory of Aging (Teoria sull'invecchiamento da radicali liberi mitocondriali). Da ormai diversi anni ha fondato il progetto SENS che si propone di mettere a punto terapie in grado di curare l'invecchiamento.

Michael Rae

Recensioni pubblicate:

MOTHERBOARD
Ora puoi leggere “La fine dell’Invecchiamento” di Aubrey de Grey in italiano,
di ANTONELLA DI BIASE

Il punto di partenza dell’opera è una ricerca statistica che può sembrare molto banale: la principale causa di morte nel mondo è, manco a dirlo, l’invecchiamento inteso come processo di deterioramento cellulare. La tesi di De Grey è che, se combattiamo la fame e la guerra, o anche solo il cancro, in quanto cause di morte, dobbiamo combattere anche l’invecchiamento. L’idea che si tratti di un fenomeno naturale, e non di un’anomalia dell’organismo, ci ha fatti arrendere alla sua ineluttabilità—ma nelle 600 pagine del libro, De Grey tenta di dimostrare esattamente il contrario: se l’invecchiamento è una malattia, è possibile risalire alle sue cause e di conseguenza alle potenziali cure.

Fantascienza.com
La vecchiaia può essere sconfitta?
di SANDRO BATTISTI

Un libro controverso, quindi, che va letto per scatenare un dibattito sulla veridicità, sull’etica e sulla possibilità di essere parte di un avvenire radioso, di cui noi probabilmente non faremo parte ma che, forse, per i nostri figli sarà il punto d’ingresso nel mondo fantascientifico che tanto amiamo vivere nei romanzi, nei film, nella musica.

Facebook Comments

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La fine dell’invecchiamento”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *