Libreria di NeoAntropologia

Scopo di questa collana è proporre ricerche sulle interazioni tra sviluppo tecnologico ed evoluzione umana. Queste indagini vengono ricondotte dai rispettivi autori alle discipline accademiche più disparate. Si sente perciò l’esigenza di delineare un’area di studio interdisciplinare, dandole un nome e soprattutto una letteratura di riferimento. «Neoantropologia» è il neologismo che abbiamo coniato proprio per indicare gli studi storici, filosofici e scientifici volti a mettere in luce le trasformazioni fisiche, intellettive e morali dell’uomo contemporaneo, in particolare quando sono frutto di uno sforzo autoevolutivo. Così come la «paleoantropologia» è lo studio dei resti fossili dell’uomo e dei tipi umani ormai estinti, la «neoantropologia» è lo studio dell’uomo nuovo, dell’uomo possibile, dell’uomo futuro, dell’uomo che trascende se stesso.

Comitato scientifico:
Antonio Camorrino – Federico II University in Neaples
Vitaldo Conte – – Academy of Fine Arts in Rome
Michel Kowalewicz – Jagiellonian University in Krakow
Roberto Manzocco – City University of New York
Luciano Pellicani – Guido Carli Free International University for Social Studies in Rome
Salvatore Rampone – University of Sannio in Benevento
Stefan Lorenz Sorgner – John Cabot University in Rome
Daniele Stasi – University of Rzeszów
Piotr Zielonka – Kozminski University in Warsaw

I libri della Libreria di NeoAntropologia sono a questo link